IT services - software consulenza outsourcing

IT services
software consulenza outsourcing

Ti trovi in: Insiel » Primo piano

30.07.2014
Presentate oggi le regole di cessione della fibra ottica agli operatori privati. Tappa importante per il superamento del digital divide
Una tappa importante per superare il digital divide passa anche attraverso la cessione delle quote eccedenti di fibra ottica della Pa agli operatori di telecomunicazione che potranno, a breve, disporne a condizioni vantaggiose così come approvato dalla delibera della giunta regionale del 18 luglio scorso.
 
Ad illustrare le regole di concessione delle risorse della rete pubblica Ermes agli operatori sono intervenuti, oggi, nella sede di Insiel a Udine, l’assessore regionale alla funzione pubblica, Paolo Panontin e alle infrastrutture, mobilità, pianificazione territoriale, lavori pubblici, università Mariagrazia Santoro con il presidente e Ad di Insiel spa, Lorenzo Pozza e i direttori centrali alla funzione pubblica, alle finanze e alle infrastrutture. La presenza di questi ultimi, secondo Santoro, accanto a quella degli assessori, ben rappresenta l’impegno messo a frutto dalla Regione, in quest’ultimo anno, in termini di risorse umane ed economiche per arrivare ad oggi: “Un giorno molto atteso dai nostri cittadini che potranno disporre della fibra ottica attraverso gli operatori privati”.
 
Santoro ha indicato come il progetto Ermes sia una grande operazione, partita nel 2005, che sta diventano un’autostrada digitale della conoscenza, dello scambio e dello sviluppo economico del FVG. L’assessore ha, inoltre, evidenziato la volontà di garantire l’accesso alla fibra anche a quelle aree in cui il sistema economico non renderebbe conveniente la realizzazione della banda larga da parte degli operatori privati e, per questo motivo, oggi, una prima parte della rete viene iscritta al patrimonio pubblico regionale “come bene prezioso che resta nelle mani della proprietà pubblica”.
 
Per Pozza la rete Ermes diventa rete del territorio a servizio del cittadino mentre l’assessore Panontin ha rimarcato l’accelerazione impressa dalla società in house al progetto e ribadito la volontà di consentire agli operatori e alla società regionale nella sua interezza, di muoversi in un conteso che superi il digital divide; un tema sul quale, ha ricordato, la Regione FVG si confronta e si attiva con iniziative concrete e rivolte sia a dotare il territorio dell’”autostrada digitale”, della banda larga, sia ad aiutare cittadini, imprese, pubblica amministrazione a crescere, svilupparsi, migliorare l’efficienza e la competitività attraverso un migliore e maggiore utilizzo delle potenzialità della rete internet.
 
Con questo importante provvedimento, che ha richiesto diversi passaggi in Commissione Europea e con le autorità nazionali, la Regione Friuli Venezia Giulia segna una tappa decisiva per la riduzione del digital divide sul territorio e la diffusione della banda larga anche nelle zone più marginali del territorio.
L’iniziativa si inquadra nell’ambito del Programma regionale Ermes che, come ribadito da Pozza, si concluderà entro il 2015 portando la rete pubblica in fibra ottica in tutti i comuni della Regione FVG, garantendo la connessione in banda larga alla Pubblica Amministrazione, alla Sanità e a soggetti pubblici che operano in settori chiave per la ricerca, la formazione e lo sviluppo del territorio.
Grazie alle procedure approvate dalla Regione la scorsa settimana le risorse della rete Ermes eccedenti il fabbisogno della PA verranno ora messe a disposizione degli operatori di telecomunicazioni a condizioni vantaggiose, favorendo così il rapido sviluppo di infrastrutture e servizi a banda larga anche nelle aree attualmente non raggiunte dall’Adsl e nelle zone industriali.
 
L’incontro è stato un’occasione per approfondire le regole di concessione delle fibre ottiche agli operatori ma anche per promuovere sinergie e nuove modalità di collaborazione fra pubblico e privato nel settore della banda larga. Obiettivo è favorire il riuso delle infrastrutture esistenti, coordinare gli interventi infrastrutturali e ottimizzare gli investimenti dell’amministrazione e degli operatori economici, con ricadute positive per i cittadini, le imprese e il territorio nel suo complesso.

 
30.07.2014
Presentate oggi le regole di cessione della fibra ottica agli operatori privati. Tappa importante per il superamento del digital divide
Una tappa importante per superare il digital divide passa anche attraverso la cessione delle quote eccedenti di fibra ottica della Pa agli operatori di telecomunicazione che potranno, a breve, disporne a condizioni vantaggiose così come approvato dalla delibera della giunta regionale del 18 luglio scorso.
 
30.07.2014
Insiel cambia e si rinnova a vantaggio di Regione, Comuni, Sanità e cittadini. Presentate le linee guida del piano industriale.
Semplificare, innovare, trasformare e comunicare. Sono questi i quattro assi che caratterizzano le linee guida del piano industriale 2014-2017 di Insiel spa, presentato oggi dal presidente e amministratore delegato, Lorenzo Pozza, alle Rsu.
23.07.2014
INCONTRO DI APPROFONDIMENTO SUI CONTENUTI DELL'OFFERTA ERMES PER OPERATORI TLC - Udine. 30 luglio 2014
L'incontro, organizzato dalla Regione, è riservato agli operatori di telecomunicazioni e si svolgerà c/o l'Auditorium Insiel di via Umago 15 dalle 9.15 alle 11.00. In tale sede verranno illustrate le regole di concessione delle fibre ottiche approvate con DGR n.1373 del 18/07/2014. Iscrizione gratuita e obbligatoria fino ad esuarimento dei posti disponibili.
04.07.2014
Raggiunta e superata quota 10mila utenti per il servizio FVGWiFi
Internet gratuito per diminuire il divario digitale.
Le antenne attive sul territorio sono oltre 250 ed entro l’anno si prevedono ulteriori attivazioni.
18.06.2014
L'ARDISS on line con un nuovo sito web
La nuova soluzione dell'Agenzia regionale per il diritto agli studi superiori del Friuli Venezia Giulia è stata integralmente riprogettata per agevolare la vita degli studenti e costruire con loro un rapporto più semplice e diretto.
» archivio
© 2013-2015 Insiel SpA - è vietata la riproduzione